PARLIAMO

 

Ad ogni occasione che ci è consentita parliamo.

Parliamo e facciamo noi l’informazione che non fa chi è deputato a questo, da circa due anni ho preso l’iniziativa di entrare nelle dirette radio-televisive che lo consentono…parlo con i miei colleghi , i miei vicini amici e parenti, gli dico quanto questa casta politico-affaristica-mafiosa che ci comanda ci stà turlupinando,.

Mi informo e informo…ore dedicate a spulciare le notizie in rete selezionarle e per quel che posso divulgarle, provate ad immaginare migliaia di Piero Ricca, di Duccio di Qui Lecco Libera piuttosto che Daniele Martinelli, Byoblu e molti altri, che per questione di spazio non cito ,potrebbero i signori della casta dell’informazione mentire così spudoratamente come moltissimi di loro fanno? No, non potrebbero riceverebbero tanta di quella merda in faccia che alla fine ne rimarrebbero soffocati.

In questi anni tanti mi hanno scritto telefonato complimentandosi con me per quel che faccio, ovviamente questo mi fa piacere , ma non è l’ego personale che voglio soddisfare….considererei una vittoria che qualcuno si unisse a questo blog e ci aiutasse perché il lavoro da svolgere è tanto, quando “becchi” in radio o tv o nella vita di tutti i giorni qualcuno di questi parolai di professione devi sapere che domandargli devi sapergli elencare le sue menzogne di politico o pennivendolo..e guardate che questa gente davanti al cittadino informato cala le aree, oppure se la posizione glielo consente diventa arrogante e prepotente , in ogni caso non ci fa una bella figura.

Sputtanarli è la base di partenza per ridurne il potere, il resto poi con il tempo viene dà sé, certamente questa non è la soluzione ma è una delle soluzioni.

Come ho detto siamo ancora in pochi ma grazie alla visibilità che mi sono conquistato in rete qualcuno comincia ad avvicinarsi a noi e ne è l’esempio Maurizio da Brescia che interviene nella trasmissione “la zanzara” in onda sui radio24, altri amici ci hanno fatto pervenire loro interventi…è l’inizio, un buon inizio.

A settembre cercheremo di fare un operazione di coordinamento con chi ci è già vicino, nella speranza che altri si aggreghino, al fine di risultare più incisivi in questa nostra opera di informazionedalbasso…

Tutto questo non vuole sostituirsi a fare attività tra la gente anzi, vuole essere di integrazione e dare la possibilità di maturare una coscienza militante a chi magari si limita ad imprecare contro il governo, ed il sistema nel suo complesso, da una comoda poltrona …intanto noi gli chiediamo di pigiare i tasti di un pc e di usare un telefonino e poi lo aspettiamo in piazza…

Prendiamo atto che nulla ci verrà concesso da questi farabutti al potere, anche i diritti che una volta davamo per acquisiti ce li dovremo conquistare volta per volta,

prepariamoci alla lotta….

Contattateci…

Paolo Papillo

 

PARLIAMOultima modifica: 2009-08-14T17:12:00+00:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “PARLIAMO

  1. Ciao Paolo,
    è un’ottima idea, condivido la tua idea, dobbiamo sfiancarli con domande, chiedendo tutto quello che è lecito. Io credo che sarebbe una buona tattica, inviare mail a tutti i deputati e senatori, chiedendo loro conto di tutte le prepotenze e prevaricazione che essi consumano a nostro danno. So bene che ci spammeranno, ma prima o poi ci leggeranno, perchè o il loro amor proprio o il desiderio di accattivarsi probabili elettori. Ciao.

  2. Sicuramente la televisione e l’informazione che trasmette ,hanno contribuito a peggiorare i nostri comportamenti che sicuramente erano tali anche anni fa.La conoscenza,il ragionare,dare informazioni sono l’essenziale per modificare comportamenti e cultura degli italiani.Questa tendenza al cambiamento porterebbe piu’ persone a capire l’importanza della partecipazione al buon governo dell’ Italia e con un lungo periodo,al cambiamento del ”nostro”modo di fare in tantissime situazioni.La rete puo’ velocizzare questo cambiamento e scendere in piazza e’ una delle cose da fare ,ma dovra’ avere molta visibilita’,in modo che le persone ormai scoraggiate capiscano che non sono le sole a volere un cambiamento ma ce ne sono tante altre che la pensano allo stesso modo.

  3. LA VERA fonte di potere e ricchezza della mafia è il mercato delle droghe,GRAZIE ALLA COMPLICITA’ DELLO STATO CHE PER LEGGE REGALA ALLA MAFIA MILIONI DI CLIENTI LASCIANDOLI,CON LA SCUSA DEL PROIBIZIONISMO,IN BALIA DI PERSONE E BANDE SENZA SCRUPOLI SENZA NESSUN TIPO DI TUTELA.DA QUANDO LO STATO TRASFORMA PER LEGGE ONESTI E LIBERI CITTADINI IN POTENZIALI DELIQUENTI LA MAFIA HA AUMENTATO SIA IL MERCATO CHE IL SUO POTERE.E’ ORA CHE LO STATO APPLICHI LA POLITICA DELL’ ANTIPROIBIZIONISMO PERCHE’ E’ L’UNICA STRADA PER COMBATTERE SERIAMENTE LA MAFIA NEL NOSTRO PAESE. PROIBIZIONISMO = ARMA DI DISTRUZIONE DI MAFIA

  4. l’arroganza di chi persegue la via della corruzione e della intimdazione di chi ha paura della verità ,chi è colpevole ha paura di essere condannato e attua tutti quei sistemi per cercare di farla franca anche la cenzura su tutti gli organi di informazione minacciando i giornalisti con chiari messaggi intimidatori .Lutimo è di cercare di fermare l’informazione su internet attravrso un decreto che voteranno a settembre , spero che la popolazione si faccia sentire e facciano dimostrazioni

  5. popolo italiano vuoto di ideali pieno di tette e culi
    politici italiani vuoti di ideali pieni di tette e culi
    televisioni vuote di cultura e informazione piena di tette e culi
    la situazione è questa ma io non mollo non posso più accettare questo sfacelo
    Lunga a vita al Blog

Lascia un commento