ARCORE 06/02/2011 VA IN ONDA L’INDIGNAZIONE PUZZOLENTE…

ber_14_672-458_resize.jpg

ARCORE 06/02/2011

VA IN ONDA L’INDIGNAZIONE PUZZOLENTE…

 

Venerdì 4 c.m ore 21 si parte , con il mio vecchio camper e pochi soldi da spendere, per la lotta , si va a protestare e a chiedere le dimissioni del premier del bunga bunga…parti con animo rigonfio di ottimismo e speranza ritorni con la coscienza a posto ma con la consapevolezza che la strada è lunga in salita e con ostacoli da superare , ostacoli e trappole sparse dalla finta opposizione.

 

Prima tappa Palascharp incontro organizzato da Libertà e Giustizia, sono un po’ diffidente troppe le star dello star sistem tv, anche se dovrebbero essere quelli della tv buona, ma sempre televisione è..ma soprattutto troppa elitè radical-chic ….sarò prevenuto ? può darsi ma i fatti mi daranno ragione…

Intervengono : Gustavo Zagrebelsky, Roberto Saviano e Umberto ,Moni OvadiaGad Lerner, Concita De Gregorio se si eccettua Moni Ovadia gli altri oratori non dicono nulla di epocale rispetto a ciò che ripeto incessantemente dalle loro ribalte televisive, ma una cosa mi colpisce non trasmetto emozioni ne infondono speranza…

 

 

Il tanto esaltato saviano si limita ad un elenco da libro dei sogni e dei buoni propositi, in pratica un “volemose bene”, detto in maniera molto elegante e con un eloquio eccellente ma tant’è…NON  un operaio, non un delegato sindacale, non un precario o uno studente…solo ELITE  il popolo deve essere plaudente oppure silente, in pratica ho visto una trasmissione televisiva , neanche una delle migliori…

OVVIAMENTE DAGLI ORATORI DEL PALASCHARP NEANCHE UN CENNO SULLA MANIFESTAZIONE CHE SI SAREBBE TENUTA AD ARCORE…NON ERANO PREVISTI VIP DAVANTI A CASA DEL MAFIO-NANO E POI LA MANIFESTAZIONE ERA INDETTA DA SEMPLICI CITTADINI…E CHE CAZZO LORO GLI INTELLETTUALI DELLA NON-SINISTRA SALOTTIERA NON POSSONO FARSI CONTAMINARE DALLA PLEBAGLIA…

Ma la cosa che mi ha spinto di più a volere vivere questa due giorni di protesta anti bunga bunga è stata la manifestazione indetta dalla rete popolo viola-gruppi locali popolo viola Milano ad Arcore la soddisfazione di “assediare” pacificamente il nano a casa sua è unica.

L’atmosfera dall’inizio era quella di una  sana e giusta indignazione non mediata, fatta da gente che si era sobbarcata viaggi e spese , che non vestiva elegante come i vip del palascharp che non aveva l’eloquio degli umberto eco o di altri professori era la GENTE…

 

 

Quelli di cui tutti si riempono la bocca finchè la GENTE non si alza in piedi ed inizia ad urlare…allora lì la gente diventa “ i soliti violenti” i centri sociali, i squadristi qualunquisti e chi più ne ha più ne metta, badate l’insulto ci arriva in maniera bipartisan…

 

 

E’ vero non credo sia stato più di tanto utile che si siano verificati lievi incidenti, specifichiamolo lievi incidenti, ma senza un po’ di sana tensione i media nazionali non se la sarebbero neanche filata questa manifestazione.

 

 

Personalmente NON mi dissocio e NON  condanno le persone che si sono contrapposte alle forze di polizia, provo rammarico per il fatto che qualcuno si sia fatto male, mi auguro che i fermati possano presto tornare a casa, in  Italia non si finisce in carcere per così poco a meno che quel poco non è un assedio alla villa del DITATTORE…

 

 

AD ONORE DEL VERO CONFERMO QUANTO RIBADITO SU PIU’ MEDIA DAGLI ORAGNIZZATORI DELLA MANIFESTAZIONE AD ARCORE ; IL POPOLO VIOLA NELLE SUE VARIE REALTA’ NON HANNO NESSUNA RESPONSABILITA’ NELLE SCARAMUCCE CON LE FORZE DI POLIZIA CHIUNQUE AFFERMA IL CONTRARIO DICE PALESEMENTE IL FALSO !

 

 

Detto questo vi invito tutti a fare una riflessione ; sinceramente mi auguravo non succedesse nulla se non una “sana” tensione, ma la misura è colma e ormai la strada credo sia quella, purtroppo…cerchiamo però di essere realisti siamo in una situazione di merda circondati dal liquame berlusconiano sperare di venire fuori intonsi e utopistico, lo sperano i radical chic di Repubblica e i dissidenti in stile piddino del Palascharp…ma non è così..NON E’ IPOCRITA GIOIRE  della ritrovata dignità del popolo tunisino o egiziano…perchè la rivolta ed il sangue sono lontani?…spero e credo che molto presto saremo chiamati a decidere…sono realista e non mi illudo che questa casta mollerà facilmente e non potremmo fermarci neanche noi perché ci troveremo  davanti un’altra casta  quella che adesso ci dice ; state calmi…..

 

 

Da ultimo vi invito a fare chiarezza dentro di voi o considerate la cricca berlusconiana un anomalia , un regime intollerabile ,oppure affermate che è un normale governo di centro-destra europea…se la vostra risposta è che considerate Berlusconi un dittatore di fatto neanche potete pensare che lo si possa combattere con i vecchi sistemi della dialettica politica delle prime , seconde o terze repubbliche…

 

 

A voi la scelta  che qualunque essa sia mi auguro non sia ammantata di ipocrisia…

ECCO PERCHE’ IL CENTRO-SINISTRA E’ UGUALE AL CENTRO DESTRA …E’ SOLO UN PO’ PIU’ EDUCATO…

Mio scambio di e-mail con uno dei più importanti giornalisti di Repubblica:

 

PENOSO ARTICOLO DI FEDERICO MERLO DI “LA REPUBBLICA”…

http://www.repubblica.it/politica/2011/02/07/news/piazza_civile_e_violenti-12150776/?ref=HREC1-2

 

in sostanza dice il popolo non può protestare perchè e arrogante , violento e anche un pò ignorante…mentre ci vuole l’eleganza dei Saviano, degli Umbero Eco ecc ecc..

 

loro sul palco e noi in platea servi plaudenti dei soliti salottieri funzionaLi al sistema berlusconiano…allora ho scritto a Merlo…

testo della mail inviata a F. Merlo ;

 

lei è un ottimo giornalista ,ma l’articolo di stamattina è davvero

penoso..lei scrive ;”in nessun paese del mondo si può assediare

l’abitazione del premier”e perchè?…decidetevi voi radical chic o B è

un dittatore moderno o è come la merkel o sarkozy e se lo si considera

un dittatore si agisce di conseguenza…poi lei ancora aggiunge ;”

Certo, non c’erano la forza, l’intelligenza e l’eleganza delle

argomentazioni di Umberto Eco al Palasharp di Milano. Una forza

infatti non può mai essere violenza se è animata da intelligenza e

cultura che sono il contrario della volgarità.”  SIC!,ero presente anche lì

al palascharp salvo qualche figura come moni ovadia e poche altre un

incontro triste ed elitario, una platea televisiva che applaude tutto

a prescindere e come unica qualità dell’applaudito chiede che sia un

divo della tv, ed in questo che differenza c’è con i berluscones…poca davvero poca se non un po di formale

educazione…non un operaio , uno studente o un precario è salito sul palco del palascharp come se la società fosse composta solo da fiilosofi, professori universitari e star della tv …

A 50 anni disoccupato e disperato rivendico il diritto di essere

incazzato…volgarità e violenza è abbandonare i cittadini in

difficoltà nella loro disperazione, volgarità e violenza è la vostra

che vi infastidite se vedete sottrarvi il monopolio di un finto sdegno

ed un ipocrita indignazione , invocate l’eleganza….ma che CAZZO

state a dire i partigiani non erano eleganti…il popolo tunisino si è

liberato di un tiranno argomentando in qualche salotto mediatico….la

tristezza siete proprio voi funzionali al sistema berlusconiano solo

un pò più eleganti e molto ma molto più ipocriti del nano-sistem

paolo papillo

mi risponde F.Merlo

 

Caro amico, lei ha certo tante buone ragioni ma purtroppo si mette dalla arte del torto. Le faccio tanti auguri ,ma con la violenza anche i suoi propblemi peggiorerebbero. Cordiali saluti.

 

 

 

Replico a F.Merlo

grazie per la rapida risposta,,,può darsi che lei abbia ragione, forse

mi sono spiegato male ,io non evoco la violenza ma ne comprendo le

ragioni,mi sarebbe piaciuto che mi avesse espresso il suo punto di

vista sulle rivolte di popolo per cacciare il dittatore di

turno…oppure si considera B un normale premier…Lei scrive per il

giornale più importante d’italia…non lasciate SOLI quelli come

me…perchè essere political -correct  a presindere isola nella loro

disperazione intere fette della società , purtroppo sempre più ampie..e

la solitudine disperata non ha altri sbocchi che una violenza spesso

irrazionale, purtroppo.

cordiali saluti

 

 

ARCORE 06/02/2011 VA IN ONDA L’INDIGNAZIONE PUZZOLENTE…ultima modifica: 2011-02-07T16:04:51+00:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “ARCORE 06/02/2011 VA IN ONDA L’INDIGNAZIONE PUZZOLENTE…

  1. se posso permettermi caro Paolo e spero a chiarimento per coloro che ora ci attaccano per esserci dissociati dalle violenze (da qualunque parte esse provengano) io personalente trovo i partigiani e i tunisini eleganitssimi, soprattutto per quella sana unità di cammino che li tova coinvolti.
    permettimi Paolo, che la rivoluzione contro questa dittatura ci vorrebbe, ma per cortesia non mi si venga a paragonare mio nonno e i suoi compagni che hanno rischiato e alcuni perso la vita, con chi agisce con proteste sterili come quella di ieri. A tutti piacerebbe arrivare davanti ai cancelli della villa e dirgli in faccia finalmente cosa pensiamo, ma tutti sappiamo che proprio questa strategia sarebbe stata la meno proficua.. e troppo pochi per realizzarla e anche fossero passati che sarebbe successo? quale vittoria avremmo ottenuto? Se uno si fosse legato ai cancelli avrebbe forse ottenuto più risposte e visibilità, la stessa che invece a causa di questi scontri è stata poi negata alla manifestazione con la speranza che in primo piano ‘passassero i contenuti, quei contenuti che devono arrivare anche ai lobotizzati di mediaset.. invece ancora una volta l’ha avuta vinta la notizia alla “grande fratello” gli scontri!!! sigh!

    @ paolo , condivido buona parte di questo tuo commento, ma sul fatto che i media avrebbero dato la giusta importanza alla manifestazione se non ci fosse stata qualche piccola scaramuccia ho dei seri dubbi.ciao
    p.p.

  2. Sono stordito, non so che dire, penso, sono certo che Saviano è un’ottima persona.
    L’ipocrisia degli italiani è cosa nota.
    Gli anni di piombo, una sinistra imbelle, il berlusconismo hanno ucciso la speranza di cambiare il Paese. La scuola, le Università italiane da dove dovrebbe uscire la nuova classe dirigente, sono diventante delle confraternite, autoreferenziali, chiuse alla società civile, a quel poco che resta di persone che continuano a sperare, che non si arrendono.

Lascia un commento