LANDINI IN SOCCORSO DI BERSANI ?

landini, camusso, bersani, fiom, cgil, art 18

Spiace dirlo ma sembrerebbe di sì, sabato 9 giugno a Roma la Fiom incontra Bersani e altri vecchi arnesi della politica come Di Pietro e Vendola.

A cosa serve incontrare Bersani che ha detto chiaramente che senza se e senza ma appoggerà il governo Monti fino al termine della legislatura..non serve a nulla non fa fare un passo avanti alle condizioni dei lavoratori e legittima un partito, il PD, ormai inviso a gran parte del mondo del lavoro.

Dialogare ancora con Bersani che è il maggiore azionista di un governo che affama i pensionati e azzera anche gli ultimi diritti nel mondo del lavoro è una cosa vergognosa, i Bersani vanno solo combattuti pensare che da i neoliberisti del PD venga qualcosa di buono per precari, disoccupati e lavoratori vuole dire o essere stolto i essere in totale malafede, e Landini non è stolto.

Una cosa sola deve dire Landini a Bersani ; o bocciate la controriforma Fornero oppure la FIOM farà una campagna su tutto il territorio nazionale contro il PD.

Ma Landini non si metterà mai palesemente contro il PD né contro la Camusso espressione diretta dei neoliberisti piddini.

So’ che mi attirerò parecchie antipatie ma il mio pensiero è questo ; LANDINI è un guerriero con la spada di latta , un trombone che urla in tv e tace nelle piazze a parte le solite sterili adunate. La Fiom  riamane uno dei pochi sindac ti che può portare nelle piazze occupandole centinaia di migliaia di lavoratori attivi perché non lo fa? Perché si ostina a recitare il vecchio copione del sindacato che tratta anche con le forze reazionarie anti operaiste?

Dopo l’invito all’assemblea della Fiom settore auto del ministro FORNERO, dove l’unico messaggio passato nei media è un presunto applauso tributato dalla platea al ministro, siamo all’ennesimo incontro con un potere cieco e sordo alle esigenze del mondo del lavoro perché questo è il PD, NON DIMENTICHIAMO che il precariato è un invenzione del centro sinistra con Tiziano Treu e Landini questo lo sa.

Vorrei domandare a Landini come concilia il fatto di essere un convinto NO TAV , l’ho sentito io accalorarsi sul palco in Val Susa alla grande manifestazione seguita agli arresti fatti da Caselli, e rimanere in un sindacato dove la segretaria Camusso si dichiara a favore della TAV…questo sono divergenze che rendono incompatibili la convivenza all’interno di una organizzazione a meno di non fare spallucce fare finta di niente e tirare a campare..

Pur riconoscendo ai tanti iscritti e quadri FIOM un onesta a svolgere il loro compito NON posso esimermi da affermare che se due indizi fanno una prova ebbene la prova che LANDINI E’ UN BLUFF E’ STATA RAGGIUNTA !

Per un certo periodo anche io sono stato affascinato dall’arte oratoria di Landini, ma alle belle parole non sono mai seguiti risultati e vittorie solo una serie di sconfitte ,quando si perde una guerra i generali devono andare a casa.

Il 22 giugno il sindacalismo di base ha indetto uno sciopero nazionale con manifestazioni a Roma e Milano quelle sono le lotte che vale la pena comabattere, le lotte di chi con il potere che affama i lavoratori non vuole dialogare cosa che invece non fa la FIOM di Landini, perché non tutta la FIOM è Landini , non è girata molto al notizia ma Cremaschi si è dimesso da presidente del comitato centrale dalla FIOM quì Cremaschi vi spiega bene le scelte sbagliate di Landini e Airaudo

http://www.controlacrisi.org/notizia/Politica/2012/5/29/23006-cremaschi-landini-e-airaudo-scelte-sbagliate/

 

Il 9 vediamo se BERSANI verrà trattato come merita all’incontro promosso dalla FIOM diversamente addio FIOM …

 

Qui le info per lo sciopero del sindacalismo di base ;

http://www.usb.it/

LANDINI IN SOCCORSO DI BERSANI ?ultima modifica: 2012-06-06T18:05:00+00:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento