CI STANNO SUICIDANDO

SUICIDA, mps, crisi, licenziato si suicida, bersani, renzi, monti, grillo

Ieri giornata di morte e disperazione, un imprenditore fà irruzione alla Regione Umbria e uccide due impiegate , era esasperato dal mancato finanziamento alla sua attività da parte della regione…

Vicino Firenze un operaio edile, di 60 anni,licenziato si dà fuoco …perdere il lavoro per un over 40 equivale alla morte sociale le possibilità di ritrovarne un altro sono praticamente 0.
In ultimo abbiamo il suicidio di un manager di MPS non paragonabile ai casi precedenti ma pur sempre il segno di un sistema che stà crollando, il bancario credeva probabilmente di essere intoccabile e avrà vissuto le porcherie fatte dalla dirigenza MPS come la norma, ora non è più così NON deve essere più così…
Tutti i media , compresi quelli di regime, non possono omettere che il paese stà crollando le imprese chiudono la disoccupazione aumenta quotidianamente a ritmi vertiginosi e la classe dirigente è avvitata su se stessa …basta vedere cosa ha partorito la direzione del primo partito italiano :8 punti di nulla generici , insulsi li avrebbe potuti enunciare chiunque in qualunque momento…e allora ci vuole uno shok devastante altro che salvare questa banda di cialtroni i Bersani i Renzi sono la causa non potranno mai e poi mai essere la soluzione dei problemi di questo paese …ora più che mai deve rimanere un imperativo indiscutibile TUTTI A CASA ! crolleranno le borse salirà lo spread cercheranno di terrorizzarci con il leit motiv “siamo sull’orlo del baratro” ….bene tanto ci finiremo ugualmente allora su quell’orlo portiamoci tutta la classe politica e diamogli una spintarella perchè se non li buttiamo giù noi saranno loro a farci precipitare per il loro interesse di bottega …
ALLORA SIG. GRILLO ELETTI DEL MOV 5 STELLE NESSUN ACCORDO NESSUN COMPROMESSO STATE OFFRENDO UN OCCASIONE UNICA A QUESTO PAESE DI LIBERARCI DAL CANCRO DELLA CASTA PARTITOCRATICA SE NON LOTTERETE AFFINCHE’ QUESTO AVVENGA DIVERRETE CASTA ANCHE VOI E IL PAESE INTERO VI ODIERA’.
TUTTI A CASA ADESSO SUBITO !

CI STANNO SUICIDANDOultima modifica: 2013-03-07T09:33:50+00:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “CI STANNO SUICIDANDO

  1. Quanto tempo ci vuole ancora per fare qualcosa?
    Siamo a un punto in cui prepotentemente si fanno spazio istintivi e irrazionali pensieri di violenza.
    La gente non sta lavorando da 2 e 3 anni e ormai la probabilità di venire riassorbiti in un paese dove sono molte più le imprese che chiudono di quelle che non aprono e dove la gente non ha soldi, gente clienti per tentare, per inventare un’altra attività in proprio, tentare e vedere i frutti delle proprie fatiche sequestrati anche al 73% dallo stato manco fossimo comunisti.
    Il senso del lavoro oggi in Italia è questo.
    Non ha senso starci e non ha senso lavorarci.
    Disoccupato, non darti fuoco da solo, portati dietro un poliziotto, un soldato, un carabiniere o qualche altro dipendente pubblico, un insegnate incapace, un bidello che non si è mai capito che cazzo fa al lavoro, un giornalista RAI o un impiegato comunale raccomandato o uno di camera di commercio e se è terrone vale doppio, punta ai dirigenti ai ceo di composte pubbliche di autobus che guadagnano più di Obama come all’atac di Roma, se proprio devi morire, fallo con dignità portandoti dietro il nemico, che muoia Sansone e tutti i filistei…

    @nei paesi con governi comunisti non si è mai dato fuoco nessuno perchè disoccupato..e solo scrivere la parola terrone dimostra quanto sei cretino.
    Paolo

  2. Il movimento 5 stelle non deve fare accordi con nessuno (lasciamoli cuocere nel loro brodo).
    L’italia si salva solo se verrà totalmente azzerata la classe politica attuale in quanto incapace, screditata,e truffaldina che a disintegrato il paese responsabile di aver perpretato nel tempo politiche scellerate.
    Basti persare che l’asse trainante della nostra economia secondo me dove passare attraverso la valorizzazione delle nostre richezze ambientali paesaggistiche e culturali che senza raccomandazioni o forzature è l’unica vocazione dell’italia,in quanto ad ogni paese gli va dato uno sviluppo in base alle caratteristiche essa possiede.
    l’altra piaga dolente sono i trasporti infatti in italia solo il 6% delle merci trasportate viaggia su rotaia il rimanente praticamente su gomma mentre nei paesi civili il 50,60% viaggia su rotaia invece di adeguarsi agli altri paesi civili in italia si pensa a l’alta velocità che riguarda solo il 7,8% dell’utenza ferroviaria e in considerazione che una linea ferroviaria ad alta velocità in italia costa tre volte di più che in francia e in germania in quanto le carratteristiche del nostro territorio sono molto più ostili Molte gallerie,Molti viadotti ecc.ecc. certe politiche secondo me sono state attuate per favorire un’industria italiana che ora ringrazia?
    L’energia solare un paese solare come l’italia doveva essere all’avanguardia invece ….
    le tematiche ambietali sono state disattese il nostro paesaggio il più bello al mondo invece di essere tutelato in molti punti è stato violato un bene di tutti una risorsa importante per un paese a vocazione turistica come il nostro, nel nostro paese la logica del profitto non conosce limiti arriva pesino a distruggere quello che là natura a impiegato millenni per costruire,nel nostro paese non sono mai state attuate leggi adeguate sull’inquinamento in nome del lavoro tutto è lecito e consentito trasciando che per lavore, spendere i soldi, mangiare prima di tutto bisogna essere vivi.
    le scelte perpretate nel nostro paese per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti c’è da ridere sbandierando gli inceneritori come coloro che si mangiano i rifiuti senza inquinare tralasciando di dire che tre tonnellate di RSU buttate nell’inceneritore producono una tonnellata di ceneri e filtri ovvero rifiuti classificati speciali che vanno buttati in apposite discariche.
    ma l’aspetto più inquitante e che nell’inceneritore vengono bruciate delle materie che possono essere riutilizzate andandole a sottrarre alla madre terra mentre potrebbero essere lasciate alle generazioni future considerando il nostro pianeta come un supermarket,ma se negli scaffali di un centro commerciale prendi sempre senza metterci mai nulla quelli che verranno dopo di noi troveranno gli scaffali vuoti e questo è indegno immorale.
    In italia non sono mai state attuate norme adeguate a garanzia della tutela alimentare infatti (vedi mucca pazza vino al metanolo,prusciutti e polli alla diossina ecc. ecc.
    Pertanto teniamoci lontani da chi ha prodotto certe cose.
    Nella vita si può anche perdere chi rinuncia a battersi e al cambiamento a già perso.

Lascia un commento