DOBBIAMO ODIARLI !

Il mio pensiero da ieri và a quei lavoratori morti in Sardegna e a tutti quelli che muoiono in solitudine, nel silenzio totale perché le morti sul lavoro fanno notizia solo se sono vere e proprie stragi.Qualche giornalista idiota continua a chiamarle “morti bianche”, non c’è nulla di bianco in un corpo bruciato o schiacciato da una

pressa,non c’è nulla di bianco in una madre che si dispera per la perdita del figlio morto caduto da un’impalcatura, non c’è nulla di bianco in una moglie che all’mprovviso si ritrova vedova e oltre con il dolore deve fare i conti con dei figli da sfamare,perchè chi muore sul lavoro spesso guadagna 4 soldi e non lascia nulla ai suoi cari se non la disperazione, definire tutto questo  fatalità è da vigliacchi. I morti sul lavoro sono omicidi, omicidi commessi da un sistema capitalistico che fa del profitto una vera e propria “religione” per la quale tutto è lecito,basta aumentare il fatturato.

Pochi media hanno riportato che, quasi in contemporanea a quest’ennesima strage di lavoratori, il ministro Sacconi si fa promotore di una legge che dimezza le sanzioni pecuniarie per le imprese che non rispettano le norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro….riesce impossibile persino argomentare su una cosa del genere.

L’unica nostra speranza di non morire da schiavi e sudditi è quella di NON STARE IN SILENZIO facciamoci sentire sempre ad ogni occasione.

Non aspettiamoci nulla da questa casta politico-affaristica-mafiosa , solo con la lotta con la partecipazione possiamo cambiare le cose e ottenere ciò che ci spetta,sarà dura ma non abbiamo alternativa.Usciamo dalla nostra soggettività, non viviamo le nostre difficoltà come una vergogna e in solitudine, usciamo e URLIAMO, facciamo crescere la rabbia e l’odio verso questi sfruttatori, l’odio sarà la nostra arma vincente , non c’è più nulla su cui discutere….io non voglio dialogare con chi mi considera meno di niente!

la canzone contenuta in questo video vale più di cento discorsi….

DOBBIAMO ODIARLI !ultima modifica: 2009-05-28T09:11:00+02:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “DOBBIAMO ODIARLI !

  1. Sono d’accordo che con la partecipazione e contando con noi stessi possiamo cambiare le cose ma non con l’odio, non è l’odio verso loro che ci deve muovere ma l’amore per un’Italia migliore, per un posto migliore, l’amore per noi, per i nostri figli, per le persone che che ci stanno accanto, per la nostra dignità che loro vogliono annullare.

    L’odio rende ciechi e noi dobbiamo avere gli occhi ben aperti.
    L’odio e l’avidità è quello che muove “loro”……noi non siamo come loro.

  2. Mi associo a Lia. La rabbia va bene, ma deve essere diretta bene. Certo non ti dico nulla se odi berlusconi, ma odiare quelli che votano per lui equivale chiudergli le porte in faccia.
    Credi che avremo qualche speranza de non proviamo neanche a far cambiare idea a qualcuno che non la pensa come noi?

  3. carissimo papillo se la sinistra fosse stata piu coerente aggi avremmo ancora prodi (escludere subito mastella)
    ma la sete di potere della sinistra vi rende incoerenti e inutili
    i paesi governati dalla sinistra, creava pochi ricchi e uno schiaccimento della base togliendo ogni speranza di avanzamento sociale. (vedi attualmente la cina)
    percio preferisco la ns.democrazia con tutti i rischi che conporta, una liberta di espressione dando spazio a te e tipi peggio di te che in un mondo come lo pensate voi non avrei il diritto di esternare il mio disappunto.

Lascia un commento