Fiato sul collo – pt.1

A Rignano sull’Arno non hanno ancora capito un concetto abbastanza chiaro: il comune non e’ una proprieta privata degli amministratori e le sedute non sono consigli di amministrazione di aziende quotate in borsa.

I comuni, cosi come il parlamento, appartengo al popolo sovrano: Art. 1 della Costituzione Italiana. Loro, i nostri dipendenti, vengono pagati lautamente per risolvere i nostri problemi e dunque abbiamo tutto il diritto e il dovere di essere informati e soprattutto di informare chi per motivi di lavoro o di salute non puo assistere ai dibattimenti.

Ieri siamo andati ad assistere alla seduta in cui si discuteva la legittimazione del partito Forza Nuova e quindi l’apertura della sede nella citta stessa. Dopo pochi minuti ci hanno intimato (sindaco PD) di spengere le telecamere nonostante gli avessimo fatto presente che quella era una seduta pubblica. Sono arrivati a chiamare i vigili che ci hanno accompagnato fuori dal comune come degli sfrattati.

A questo giro abbiamo fatto buon viso a cattivo gioco, la prossima volta torneremo con piu telecamere e possiblimente con piu amici che non hanno piu voglia di sentirsi considerati come degli abusivi a casa propria. Per chi volesse far pervenire il proprio risentimento a questi democratici di cartone puo farlo contattando

Piazza della Repubblica, 1
50067 Rignano sull’Arno (FI)
Tel. 055.834.781 – Fax. 055.834.87.87
E-Mail: urp@comune.rignano-sullarno.fi.it

Noi non ci faremo itimidire. Ne ora, ne mai!

 

 

Fiato sul collo – pt.1ultima modifica: 2009-06-13T00:12:00+02:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Fiato sul collo – pt.1

Lascia un commento