CARA POLIZIA…

 

Cara Polizia…

 

Tra poco saremo in autunno e dicono che vi è la possibilità che si verifichino forti tensioni sociali…

Manderanno te controllare che queste tensioni sociali non si tramutino in disordini…in scontri di piazza….ma è proprio qui che può nascere l’equivoco..

 Cara polizia non trasformarti proprio tu nella scintilla che scatena la rivolta…perché davanti ad un padre di famiglia che ha perso il lavoro e, non sa come mettere insieme il pranzo con la cena per lui e per i suoi figli, anche se occupa una stazione non puoi usare il manganello….se uno studente manifesta perché vede annientata da questo governo la scuola pubblica e vuole fare un sit-in di protesta davanti ad un provveditorato, non puoi sparare i lacrimogeni, perché quello studente potrebbe essere tuo figlio visto che con il tuo misero stipendio difficilmente potrai permetterti di mandarlo in una  scuola privata…

Va bene che devi eseguire gli ordini che impartisce l’autorità di governo….ma questi ordini devono essere rispettosi della legge non della volontà di una cricca  di politicanti…

Mi piacerebbe essere nella tua testolina, cara polizia, per sapere cosa provi a scortare e proteggere gli stessi che sono direttamente o indirettamente responsabili morali della morte dei tuoi appartenenti, le scorte di Falcone e Borsellino ancora aspettano sia fatta vera giustizia.., lo so certamente ti sentirai in imbarazzo…e allora perché non lo dici ?adesso cara polizia i tuoi componenti hanno studiato si informano non possono dire non sapevamo…e si cara polizia  molti dei tuoi hanno votato questa maggioranza, nella convinzione che un governo di destra migliorasse le vostre condizioni di vita, si staranno mordendo le mani…i vostri stipendi rimangono penosi….le vostre strutture e strumenti di lavoro sono sempre più fatiscenti ed in compenso ti vogliono anche sostituire con quelle che chiamano ronde, 4 asini che giocano a fare i giustizieri della notte e che anche se non ce lo dicono costano alla collettività…e tu cara polizia che fai? Stai zitta …e no non ci siamo…non dico di ribellarti, magari…, ma almeno puoi parlare attraverso i tuoi sindacati con la gente e fare anche resistenza passiva ad ordini o direttive che vanno contro la tua coscienza…devi dimostrare che una coscienza la possiedi e non sei al servizio del politicante-affarista intrallazzatore di turno…tu cara polizia sei al servizio del paese non degli usurpatori della costituzione e della libertà…..

Cara polizia pensa che soddisfazione sarebbe quella di essere citata nei libri di storia per esserti sottratta agli ordini di chi fa i suoi interessi personali piuttosto di quelli della gente , lascia che i saltimbanchi tirapiedi e i re-giullare si facciano proteggere dai loro contractors…così quando la gente veramente si incazza voglio vedere quanto questi mercenari li difenderanno…non essere loro complice!

Se io fossi in te cara polizia il manganello lo darei sulla zucca di quelli che sei costretta a proteggere..affamatori di questo disgraziato paese e di conseguenza anche tuoi…..aspetto fiducioso una tua risposta.

 

CARA POLIZIA…ultima modifica: 2009-09-04T08:47:01+02:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “CARA POLIZIA…

  1. Caro Paolo,

    scrivo poco sul tuo blog ma ti leggo sempre con assiduo interesse.

    Sono contento di leggere del tuo intervento su questo delicatissimo argomento.

    Come piu’ volte ho scritto anche sul blog di Beppe Grillo, spero che tutte queste persone (perche’ anche un poliziotto o un carabiniere e’ una persona) si rendano conto che a volte e’ bene dubitare degli ordini impartiti.
    Non siamo noi i “nemici”. In Italia c’e’ ancora tantissima gente onesta a cui resta ben poco tra cui il diritto (e a mio avviso il dovere) di dire “non e’ giusto!”.
    Spero che questo tuo appello venga ascoltato ma soprattutto seguito.

    Ringraziandoti ancora per quanto stai facendo ti saluto con un sincero abbraccio.

    PolloMannaro

  2. “..la particolare sensibilità…” della polizia di stato abbiamo avuto modo di conoscerla alla Diaz e a Bolzaneto.
    Poi,quando fermano una bella automobile con alla guida un delinquente in doppiopetto fanno l’inchino ed il saluto,e si scusano per “aver fatto perder tempo”,quando fermano due marocchini su un trabiccolo,invece,gli fanno un culo tanto……………….
    Scortano mafiosi e truffatori dei vari governi e manganellano l’operaio che si incazza SOLO quando perde il posto di lavoro….
    “…particolare sensibilità…” a senso unico,però.
    Speriamo tanto che questi uomini in divisa al servizio della CITTADINANZA si ravvedano,una volta per tutte.
    Agli uomini in divisa consiglio visionare
    http://video.google.it/videoplay?docid=3341332427378479111&q=source%3A011328189986238558242&hl=it#

    affinche si rendano contoi,di essere anch’essi agnelli “sacrificali” come qualsivoglia altro POVERO cittadino.
    Sono anch’essi la MORTA scorta di moro,di falcone e di borsellino.
    E i delinquenti invece,quelli veri,stanno ancora tutti la,al loro posto,in senato o in parlamento.
    meditate gente,meditate.

  3. Aridaje con sta polizia……..
    Ma lo volete capire che sono:

    Costretti a farlo perchè non c’è lavoro……
    perchè sono del sud…..
    perchè il loro padre era poliziotto…
    perchè amano l’ordine…….
    per difendere i più deboli……
    per amor di patria………..
    per l’ordine costituito…….
    perche altrimenti c’invadono gli africani
    perchè ci sono troppi rumeni….
    perchè a qualcuno comunque, tocca mettere ordine……
    perchè gli operai manifestano troppo…….
    per salvarci dai comunisti……….
    perchè esiste la mafia…….

    PAOLO….iNFINE!!!!!!SEI PROPRIO UN INGRATO……
    CHIEDERE TANTO ALLA POLIZIA.

  4. Anche loro avranno i loro problemi.
    Uno di questi è che la polizia è sotto il potere Esecutivo… i capi dei capi dei capi di coloro a cui ti rivolgi non sono persone libere, figurati i sottoposti.
    Cosa chiedi? Che “disertino” (virgolette perchè non sono militari) O cosa pretendi, che la classe “forze dell’ordine” sia composta di individui illuminati e privilegiati?
    Se non sbaglio è proprio l’opposto. Molti vanno nelle forze dell’ordine perché (soprattutto al sud) è un modo come un altro per sfamarsi.

    E perché dovrebbero farlo? In fondo (esclusi i membri della “società civile”, ma quanti sono?) alla gente non piacerebbero delle forze dell’ordine che fossero veramente “giuste”, perché, la gente, non è molto meglio di quelli che la governano. Ha solo scrivanie più piccole.
    ps: bel post però
    ———————————————–
    LA TRISTE STORIA DEL CANONE RAI

    (video con testi e animazioni 5’)
    – Che cosa è il CANONE e quando è stato introdotto?
    – E’ giusto pagarlo?
    – Com’è che sembra una legge all’italiana?
    – Chi deve pagare il canone?
    – Quali sono le (buone) ragioni di chi non lo fa?

  5. non servono versetti da prosa per sminuire il problema . Ma serve un pò più di senso della realtà.
    L’esperienza di genova G8 e tutto quello che ne è conseguito ,ha messo a prova di verifica ,se si può fare un tentativo di golp e farla franca ,poi se accade durante un’autunno caldo o per disordini dovuti ad un fatto grave che si può costruire non ha importanza.Quello che si è visto a genova durante il G8 è poter contare su reparti addestrati e chiamati solo in caso di coordinazione con elementi di disturbo infiltrati tra dimostranti pacifici ,con lo sopo di creare tensione e scontro,a questo punto intervengono questi reparti di polizia fatti venire da altre zone per non correre il rischio che possano trovare chualche coonoscente per qui possano esserci delle remore nei confronti dei manifestanti . Attaccano chi fa protesta pacifica ,ma scomoda. Compito di chi è all’opposizione e a i sindacati di polizia è fare chiarezza dove sono e quanti sono questi reparti ,che non sono poliziotti ma solo dei fascisti con la divisa comandati da alrtettanti fascisti (questo è il pericolo, ed il G8 di genova è una reale prova ) nessun parlamentare ha chiesto le foto a giornali di quei giorni dove venivano mostrati agenti insieme a blek blok neri che alsavano le due dita della mano in segno di vittoria .Sarebbe bene che qualche parlamentare chieda che venga approvato un decreto e se cè che venga rispettato ,che preveda già quale corpo di polizia o stazione dei carabinieri ha il compito di intervento in caso di disordini , in qualunque zona del paese , in caso di abusi, l’identificazione immediata del comandante che non prende tutte le cautele del caso e le trasmetta immediatamente . Ognuno si deve prendere le proprie responsabilità,non servirà a nulla ma può essere un deterrente per non fare altri tentativi di golp

Lascia un commento