NON SI FANNO DOMANDE ALLA CARFAGNA….

 

NON RISPONDERE AL CITTADINO….

 

È ormai la normalità per i nostri politici e purtroppo anche per noi che accettiamo come scontata questa odiosa omissione.

Alla trasmissione radioanchio ,rai radio 1, dell’ 8 c.m. partecipa la Carfagna ….

Bene penso tra me e me cercherò di intervenire e fare qualche domanda…ma la nostra ministra quando è il turno degli ascoltatori a poter porre domande ha un impegno e se ne và…ma guarda che combinazione e pensare che avrebbe potuto continuare a sentire la radio dall’auto e a rispondere in diretta telefonica, forse troppo complicato oppure chissenefrega delle domande dei cittadini….credo la seconda che ho detto!

Ministro Carfagna che si preoccupa della tutela delle donne…quali donne ? quelle pagate 5€ l’ora dalle coop di servizi, quelle alle quali viene fatta firmare una lettera in bianco dal datore di lavoro così se rimangono incinta una calcio nel culo e vanno a casa….signora ministra proprio il governo del suo B. ha eliminato(una delle poche cose buone fatte dal governo Prodi) l’obbligo di presentare congiuntamente, lavoratore –datore di lavoro, all’ufficio provinciale del lavoro la lettera di dimissioni….avete detto che è stato fatto per sollevare da troppe incombenze burocratiche gli imprenditori…ma fateci il piacere… e secondo lei queste non sono violenze…

Questo governo del quale lei ,non si capisce a che titolo e perché…,fa parte pensa di risolvere tutto con aumenti delle pene  ..con il codice penale,le cosi dette riforme a costo zero che zero valgono.

Per omaggio alla sua coerenza non posso omettere che la sua “crociata” anti-prostituzione si è dissolta come neve al sole appena è uscita sui media la querelle barese …l’utilizzatore finale avrebbe potuto essere uno dei primi “clienti” della sua legge….

Che dire ; la battaglia continua senza sosta , mollerò un minuto dopo che se ne saranno andati…

 

NON SI FANNO DOMANDE ALLA CARFAGNA….ultima modifica: 2009-09-10T11:52:23+02:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “NON SI FANNO DOMANDE ALLA CARFAGNA….

  1. Benritrovato Paolo,

    inizio sistematicamente ad invadere il tuo cyber-spazio (grazie per l’ospitalita’).

    Fare domande, oggigiorno, e’ difficile ma ancor di piu’ e’ il dare (da parte dell’interrogato) delle risposte.

    E’ difficile soprattutto quando la domanda non puo’ avere una risposta, in quanto questa risposta non c’e’.

    E’ normale (al giorno d’oggi sono “normali” troppe cose) che “l’impegno inderogabile” ci fosse.

    Cosa ti aspettavi ti rispondesse?
    La risposta migliore e’ stata proprio questa sua mancanza, dove il silenzio ha molti piu’ significati di uno “starnazzante” insieme di suoni vocali (che detto da un Pollo dovrebbe far riflettere).

    Continua cosi’, caro Paolo, perche’, come diceva Celentano, sei forte.

    Una amichevole pacca sulla spalla.
    PolloMannaro

  2. l’unica che non può rispondere è proprio la carfagna ,ministro delle non pari opportunità ,forse è meglio se questo ministero si chiami così ,visti i meriti di chi è stato messo ministro . Del resto come il signor presidente del consiglio ,come si definisce lui anche questo sarebbe un caso di non pari opportunità visto i mezzi a dismisura concessi solo a lui . come tutti i suoi avvocati messi in parlamento per farsi fare le leggi per non farsi processare ,lo difendono in tribunale poi se non ci riescono corrono in parlamento a fare le leggi e usano il fantoccio alfano . Queste sono le non pari opportunità, mentre le pari opportunità sono per tutti quelli che sbavano ai piedi pronti a dare una leccatina in qualunque parte venga da esso richiesta. La nostra invece è quella che quando si ripresenta l’occasione ,di rimandarli a casa con biglietto di sola andata appunto nella carfagna

Lascia un commento