Fare domande pretendere risposte…continua.

 

Fare domande pretendere risposte…continua.

 

Non possiamo fargliele passare tutte come se niente fosse…come se le stupidaggini o sempre più spesso le schifezze che al nostra classe dirigente commette facciano parte della normalità.

Perché devo accettare in silenzio che ad una fiera del riso venga invitato un condannato per mafia, un pregiudicato per vari reati, che attinenza ha con i risotti Marcello Dell’Utri’?

Nessuna se non quella di essere un pregiudicato eccellente, qualifica che nell’andazzo corrente è una medaglia da appuntarsi al petto. L’assurdo è che da questi ceti sociali arriva sempre la richiesta di severità di certezza della pena…,purtroppo coinvolgendo in questa cosa le classi meno abbienti ,che non si rendono conto saranno i primi fruitori di una giustizia doppio pesista…Il danno più grande che Berlusconi ha fatto a questo paese è l’affermarsi del berlusconismo che purtroppo gli sopravviverà  per chissà quanto tempo, una non cultura che accetta ed anzi  esalta le malefatte dei potenti e l’esempio di questo invito a Dell’Utri ne è la prova.

Due parole su ciò che mi dice il sindaco di Isola della Scala ; è anche difficile metterle assieme in quanto non risponde, non prende posizione….non ha neanche il coraggio di prendere una posizione…ovviamente sa che non ha argomenti da frapporre e magari in cuor suo sa che quello al sig. Dell’Utri non è poi proprio un invito opportuno…ma la paura fa 90 e non sia mai che qualcosa di negativo arrivi all’orecchio di B. e il sindaco veda finire la sua carriera politica…ecco questi sono gli amministratori del mitico nord-est…Io non mollo continuo a fare domande…voi?

Mi piacerebbe sentire i vostri pareri.

 

p.s.

 

ULTIMA ORA;
è di oggi , 25 settembre, la notizia che l’ente fiera Verona ha annullato l’invito a Dell’Utri.  http://corrieredelveneto.corriere.it/notizie/cronaca/2009/25-settembre-2009/bufera-sull-incontro-dell-utri-fiera-cancella-troppe-polemiche–1601807561848.shtml
il tam tam in rete sulla vicenda non è passato inosservato.
la parte iniziale del video non riguarda Isola della Scala ,ma un incontro con  Piero Ricca in una libreria milanese.

 

Fare domande pretendere risposte…continua.ultima modifica: 2009-09-21T13:19:00+02:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “Fare domande pretendere risposte…continua.

  1. fare domande pretende risposte e subito!
    ancora,come sempre, grazie caro Paolillo,bravo,bravissimo,invidio la tua forza di stare lki e lottare…
    la voglia di unirmi nella lotta sul campo,giorno dopo giorno,a persone come te è forte,poi sarebbe la unica cosa che mi farebbe tornare in italia!
    CONTINUA COSÎ SONO CON TE…dalla spoagna tanti saluti e ti seguo dal tuo blog.
    con affetto fraterno
    dario

  2. Se volete capire cosa è veramente la mafia, cliccate il mio nome ed il mio cognome sù google.it e leggetevi la mia lettera aperta a Giancarlo Caselli, quella a Salvatore Borsellino, quella a Carlo Vizzini ed infine la mia richiesta di audizione in Commissione Antimafia a Beppe Pisanu.
    Cordialmente
    Gioacchino Basile

  3. ecco come in italia i mafiosi vengono perseguiti,dandogli l’onore di fargli fare le presentazione di libri e le forse dell’ordine difendono i mafiosi e non i cittaini onesti che chiedono risposte .questa è la lotta che il governo berlusconi intende fafe, premiare i mafiosi .e pure i sindaci sono dei servi del potere mafioso berlusconiano ,dell’utriano ,dell’utri condannato per mafia ,corruzione,fatture false .Che bell’esempio di traparenza,i mafiosi si imborghesiscono e diventano onorevoli . uccidendo ancora una volta la memoria di falcone ,borsellino,e il gornalista Fava ,ucciso dalla mafia .qesta è la nuova cultura del governo attuale ,che ha dichiarato che farà una ferrea lotta alla beneamata .Ma sarà molto difficile lottare contro il loro credo ,io penso invece che li agevoleranno come del resto hanno sempre fatto ,facilitarli negli appalti con la possibilità di lavaggio di soldi sporchi prendendo un compenzo . Del resto non hanno neanche sciolto i consigli comunali ad alta infiltrazione mafiosa come mondragone ,fondi ,dopo moltissime segnalazioni fatte da consiglieri comunali .ma chi raccoglierà il loro allarme ? nessuno di questo governo composto da pregiudicati in odor di mafia

  4. Ma secondo te c’è bisogno dell’invito di un Parlamentare, pur mafioso e tramaccista come Del Rutti che presenta libro, per avere dei favori? “…non sia mai che qualcosa di negativo arrivi all’orecchio di B. e il sindaco veda finire la sua carriera politica…***…una non cultura che accetta ed anzi esalta le malefatte dei potenti e l’esempio di questo invito a Dell’Utri ne è la prova.” La prova? La prova di cosa scusa? Una prova per te è qualcosa che supponi? Io frasi del genere la querelerei se fossi al suo posto. Come ti permetti di dire delle cose del genere? Questa è diffamazione, aggravata dalla pubblicazione. Fai supposizioni, registri telefonate senza chiederne l’autorizzazione (se non a metà dell’opera), insinui questo e quello senza nessun presupposto. E fai il paladino della Giustizia? Dell’Utri a me sinceramente fa schifo, come tanti altri suoi colleghi. Ma tu ti comporti slealmente prima ancora di cominciare. Non sai manco che si chiama Miozzo. Sei un Santo che da agli altri degli ignoranti e scrivi “faccino” come nei film di Fantozzi. Fai il simpatico consigliere spassionato e poi accoltelli alle spalle. Vai a nasconderti e ringrazia di aver trovato gente che ti compatisce.

  5. a riccardo dico una semplice cosa; dellutri è condannato per concorso esterno in associazione mafiosa,false fatturazioni,falso in bilancio,banca rotta fraudolenta, le chiacchiere stanno a zero ,sono i fatti che parlano,la simpatia o antipatia non conta, ognuno ha le proprie , le querele si possono anche fare ma poi bisogna vincerle

  6. Sono capitato per caso e non conoscevo Paolo Papillo. Porgo i miei complimenti per l’attivita’ svolta. Mi soffermo solo sulla registrazione, che non era dichiarata; lo tollero tranquillamente, la persona interpellata riveste il ruolo di sindaco e come tale parla anche al telefono, le risposte di un sindaco su questioni del genere sono pubbliche per definizione. Non era una intervista basata sulla ricetta di risi e bisi.

    av

  7. Nella speranza che siate veramente interessati ai valori della nostra Costituzione, vi offro un’inconfutabile scenario di verità che vi farà comprendere pittoricamente quali sono gli attori istituzionali, politici e sindacali che s’avvantaggiarono della strage di via D’Amelio.
    Per questo v’invito gentilmente a cliccare il mio nome sù google.it ed a leggere la mia recente richiesta d’audizione in Commissione Antimafia ed il resto che troverete pubblicato a mio nome.
    Cordialmente
    Gioacchino Basile

Lascia un commento