DUE GIORNATE CHE PROFUMANO DI LIBERTA’

 

 

Basta delegare…mobilitarsi è bello ti fa sentire vivo.

 

Due bellissime giornate passate a Milano, con gente davvero determinata ad opporsi e a cacciare questa metastasi che è l’attuale classe politica.

Sabato agorà con Piero Ricca in via Mercanti ,davvero emozionante moltissima gente, ma soprattutto gente incazzata e convinta della tragicità del momento. Tutti consci che la battaglia sarà durissima ma che non vi sono alternative al combatterla,persone diverse per culture idee e condizioni sociali si sono ritrovate per discutere e per URLARE…si signori urlare ,basta con sta cazzata del dialogo della pacatezza, del rispetto del ruolo istituzionale…ma quale rispetto ,ma quale pacatezza quando ti pisciano in faccia e ti dicono che piove…

Come possiamo tollerare che una persona si elevi al rango di un dio?non lo si può criticare, non gli si possono fare domande, se commette reati non vuole pagare e tantomeno farsi  processare…ma dov’è la dignità di chi l’ha votato e oltretutto non ottiene nessun beneficio da questo atto?

Non so dove sia la dignità e l’orgoglio di chi con il suo voto ha mandato al potere questa gang affaristico-mafiosa…so con certezza che le persone che erano in piazza a Roma per la manifestazione delle agende rosse e in questo sabato a Milano con Piero Ricca, a Rho con Genchi e Salvatore Borsellino, per concludere poi la domenica al teatro Smeraldo con la presentazione del movimento di Beppe Grillo, di coraggio ..orgoglio e dignità ne hanno da vendere .Questi incontri e manifestazioni mi hanno rincuorato ma non illuso,questi farabutti difenderanno con le unghie e con i denti i loro privilegi ….privilegi che noi paghiamo recependo  stipendi da fame…che noi paghiamo vedendoci cancellati servizi e diritti.

Non è più il tempo di delegare di stare alla finestra è il momento di scendere in piazza anche con chi non la pensa come noi…unica pregiudiziale unirsi senza tentennamenti per cacciare questa casta che ci sta succhiando il sangue che ci sta umiliando…che ci toglie la libertà.

Dobbiamo fermarci solo un minuto dopo che questi maiali se ne saranno andati. QUESTO E’ L’INIZIO DELLA LORO FINE….DOBBIAMO CREDERCI.

 

p.s.

nel canale you tube wpapillo i video di queste bellissime giornate. un caro saluto agli amici di Qui Milano Libera,un ringraziamento all’amico Paolo che ci ha fornito supporto logistico,un abbraccio a tutti quelli che ho rivisto e conosciuto in questi incontri.

Iscriviti e fai iscrivere i tuoi amici alla news letter di questo blog

DUE GIORNATE CHE PROFUMANO DI LIBERTA’ultima modifica: 2009-10-06T19:42:29+02:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “DUE GIORNATE CHE PROFUMANO DI LIBERTA’

  1. i cittadini sono uguali difronte alla legge ,è questo ,quello che oggi ha deciso la corte costituzionale,è un dovere dello stato farla rispettare e un diretto inallienabile di tutti i ciattidi,e dovrebbe essere compito anche del presidente del consiglio ,esigere , invece lui cosa fa? vuole piegare la legge alle sue esigenze per sfuggire alla stessa . di fatto usa la politica e i privilegi e coperture che essa comporta , per non farsi processare,così facendo mette a rischio la stessa democrazia e demonizza quelle coperture che èrano giustamente messe per proteggere i politici nel loro compito istituzionale, ma qualcuno pensa bene di servirsene solo a scopo di impunità personale. Questo e sovversione e inquinamento istituzionale e un pericolo che mette a rischio di credibilità sia i politici , che i magistrati i quali vengono sistematicamente attaccati quando condannano sembra strano ,il presidente del consiglio per reati commessi prima di essere un politico, quindi i processi già esistevano, e le condanne si sapeva che prima o poi sarebbero arrivate . Allora decenza e decoro vorrebbe che chi difende a oltranza questo comportamento irresponsabile ,faccia un passo indietro e si vergogni rispettando i giudizzi di quello stato di qui fanno parte

  2. Mi sono presa una sbornia di felicità appena ho saputo che la legge Alfano era illegale, poi ho pensato bene ma chi lo schioda quello? Ieri sera hanno parlato del suo legame con la mafia, forse ci riusciamo?
    I suoi fedeli dicono che lui è troppo martoriato, è impossibile che abbia fatto tutto quello di cui l’accusano…..
    Io mi mangio il fegato, qui ci vorrebbe una class action….
    Bacini a tutti
    Marina

  3. L’ASSUEFAZIONE ALLE MENZOGNE E’ INTERESSANTE LEGGERE QUANTE SONO, è diventata la normalità del nostro paese e mentire è lo sport più praticato oggi da chi governa , ad esempio che berlusconi si è eletto miglior presidente del consoglio di tutta la storia della nostra repubblica ,in una cosa è il migliore ,e cioè a raccontare balle. come quella che da quando è in politica viene perseguitato dai magistrati, quando invece la verità è che lui si è messo in politica sapendo che stavano indagando su di lui e lo ha nascosto al popolo italiano ,e ora ci propina le sue menzogne, come brunetta che fa la lotta ai fannulloni , ma ancora non sa chi sono, intanto lui si prende due stipendi e manda a casa i precari per mancanza di fondi e non per combattere gli sprechi, così facendo indebolisce la squola già debole, l’altra menzogna è la lotta agli sprechi, intanto aumentano a dismisura le macchine blu per i mnistri ,sottosegretari e altro ,e vengono ridotte le auto di servizio della polizia per mancanza di fondi, tutti i commissariati sono sotto organico anche del 50x cento , addirittura vengono tolti da zone ad alta densita criminale come nelle periferie di roma ,ma si sovvenzionano le inutili ronde di bossi e compani,!!,che tolgono altre forse dell’ordine dal loro compito per fargli da scota (ha un senzo?)( ma continuiamo a pagare 350.000 euro al giorno)per salvare( rete quattro e il soldato EMILIO fede a berlusconi) per la multa della comunità europea sul conflitto di interesse, continuiamo a buttare soldi in consulenze esterne milionarie e inutili ma solo per far piacere a qualcuno mentre i nostri tecnici non lavorano ,li potremmo utilizzare,. le menzogne del ministro bondi che stà distruggendo il patrimonio di arte unico al mondo con il 90 x cento dei siti ,licenziando e azzerando quella manodopera specializzata di restauratori che il mondo ci invidia (e per questo le iniversità di tutto il mondo mandava studenti e facevamo corsi di specializzazioni anche a pagamento, non si faranno per mancanza di fondi e tutto quel patrimonio di docenti andrà perduto ,questanno il contributo dello stato è di euro 0000), e di statue ,quadri ,e quantaltro che ha bisogno di restauri e custodi per rimettere a visione del pubblico quelle opere uniche al mondo come la testa del tiziano,vari affreschi di valore inestimabile, manca il personale per aprire dei settori di musei,e addirittura musei interi chiusi, stanno azzerando tutta la squadra di speologi, e tutta quella manodopera specializzata per il recupero e la conservazione dei ritrovamenti archeleogici di immenso valore,non ci sono più i corsi universitari ,i ritrovamenti sono accatastati in magazzini chiusi e a volte incostuditi , ma in compenso buttiamo milioni per distribuire CD di pura propaganda (parlo di quelli sponsorizzati con il ministro se si considersìa tale parlo della rossa con le gambe sempre all’aria . Dal nostro immenso patrimonio culturale ricaviamo le briciole ,quando potrebbe essere fonte di guadagno per lo stato e posti di lavoro ,l’inghilterra che ha neanche un terzo del nostro patrimonio riesce a ricavare 25.000,000 di euro in più del nostro fatturato .Il ministro PENSO CHE DI FRONTE a questo vergognoso fallimento dovrebbe mestamente andarsene e chiedere scusa per la sua inefficenza, Le menzogne alla lotta alle attività criminali che oggi possono riciclare i loro soldi grazie allo scudo fiscale, al fatto che a milano il 50x cento dei soldi impiegati x la exspo sono soldi sporchi ,ma ora diventeranno soldi puliti , la riduzione del 23x cento dei controlli nei cantieri del’area milanese,la freccia 5 da 30 operatori ridotti a 5 èra una tasc fors contro il lavoro nero,,il presidente della regione formigoni ha chiamato il GENERALE MORI indagato e rinviato a giudizio per favoreggiamenti alla mafia (non ha perquisito il covo di RIINA,non ha arrestato PROVENZANO,e non ha perquisito la cassaforte di VITO CIANCIMINO sindaco di palermo condannato per mafia ,per ricostituire la commissione antimafia sulla exspo è come mettere la volpe nel pollaio!!. Quante menzogne ancora dobbiamo sentire da questi signori che si sentono,i padroni incontrastati di questo paese? e le ultime menzogne ,che la crisi è alle spalle ,quando ancora non ha raggiunto il suo picco piu duro.Ultima perla è ghe il presidente della repubblica con la firma lodo alfano aveva promesso che sarebbe passato anche in corte costituzionale ,dichiarazione del presidente del consiglio a porta aporta con l’offesa alla rosi bindi,non dobbiamo starci e fargli capire che le loro balle non le beviamo.

Lascia un commento