NON SONO ESCORT…NON SONO CALCIATORI …NE EVASORI…

 

 

 

Sono lavoratori, padri e madri che cercano di sbarcare il lunario con stipendi da fame…stipendi che sono costretti a difendere anche compiendo gesti clamorosi.

Sono  la parte di questo sciagurato paese che si vuole tenere nascosta, non porta consensi , non suscita grandi dibattiti mediatici, sono la polvere che si nasconde sotto il tappeto….Guardate bene che di questa palese ingiustizia siamo colpevoli tutti,ovviamente in primis un governo che proietta tutti i suoi sforzi a tutelare il suo capo dalle malefatte compiute in passato e già che c’è anche da quelle che commetterà in futuro,l’opposizione non è da meno….il PD in agonia come unica strategia politica ha quella di mettere in atto azioni che mirano a conservare poltrone per la loro classe dirigente…all’IDV essendo una giovane forza politica possiamo concedere l’attenuate dell’inesperienza, anche se allo stato non risultano iniziative sui temi sociali degne di particolare attenzione, staremo a vedere….poi c’è l’UDC e qui non vi è nulla da dire se non che sono il peggio del peggio della vecchia DC…con il cerchiobottista Casini che si lascia aperte tutte le porte….

E’ evidente che a nessuna di queste forze politiche possono guardare questi lavoratori e queste famiglie in difficoltà…facendolo perderebbero solo tempo e si farebbero prendere in giro, ah dimenticavo i sindacati confederali…a loro si può tranquillamente applicare il ragionamento che ho fatto poc’anzi per i partiti…

Allora che fare; innanzi tutto parlare delle situazioni simili a quelle dei lavoratori presenti nel video in tutte le occasioni che ce lo consentono, parlarne tra di noi con amici parenti e conoscenti…nei blog in rete, con quelle poche personalità politiche e non che ancora dimostrano attenzione per i PROBLEMI VERI della gente, dobbiamo tornare all’auto-organizzazione e all’informazione fatta dal basso, non aspettiamoci aiuti dalla politica tradizionale e dall’informazione istituzionale , ai primi queste cose interessano solo in tempi di elezioni, salvo dimenticarsene il giorno dopo che sono chiuse le urne, ai secondi solo se fanno audience e fanno vendere qualche copia in più. Chi vi scrive lo fa con cognizione di causa dato che paga sulla propria pelle questa crisi….ho deciso di non stare in silenzio di fare rete di non vivere in solitudine queste problematiche …non so cosa concluderò ma una cosa è certa non morirò in senza arrecargli disturbo…iniziamo a partire da questo blog ..chi ha problematiche analoghe mi contatti non ho soluzioni ma una cosa ho ben chiara in testa non intendo stare zitto anzi URLERO’ finchè avrò fiato in gola

 

NON SONO ESCORT…NON SONO CALCIATORI …NE EVASORI…ultima modifica: 2009-10-18T10:43:19+02:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “NON SONO ESCORT…NON SONO CALCIATORI …NE EVASORI…

  1. UN ACCORDO DA RESPINGERE E FAR SALTARE.

    (16 Ottobre 2009)

    L’accordo separato nel comparto metalmeccanico è un insulto ai lavoratori e un grave precedente, in termini economici e normativi e sotto il profilo della democrazia. Il fatto che tutti i partiti dominanti di centrosinistra e centrodestra lo appoggino misura il loro organico legame con gli interessi di Confindustria.
    Il PCL sosterrà tutte le iniziative sindacali e legali della FIOM contro l’accordo e invita i metalmeccanici a respingerlo con la lotta.
    Quanto è avvenuto dimostra una volta di più l’esigenza di una svolta radicale della politica generale della CGIL. Non basta la dissociazione platonica di Epifani dall’accordo siglato. E’ necessaria e urgente una mobilitazione generale e prolungata per il blocco dei licenziamenti, l’estensione degli ammortizzatori, un consistente aumento salariale per i lavoratori; una mobilitazione accompagnata dall’occupazione di tutte le aziende che licenziano e dalla creazione di una cassa nazionale di resistenza..
    Solo la lotta dura può far saltare l’accordo bidone , strappare risultati, aprire una nuova prospettiva per tutto il mondo del lavoro.

    PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI

    PS…anche se a tanti le organizzazioni Politiche possono
    fare schiffo, io starò sempre dalla parte degli (ultimi),
    fosse (una persona sola) partitiche o non partitiche.
    Chi vuole intendere….. intenda……..

    HASTA SIEMPRE
    HASTA SIEMPRE

  2. DALEMA,
    FRANCESCHINI,
    TUTTI IN FILA INDIANA AD ACCAPARRARSI LE SIMPATIE
    DI FINI……CHE PENA…….
    Prima avete rincorso Craxi, poi la DC ora Fini,
    da sinistra al centro sinistra,poi al centro ORA a Destra!!!!!
    Elettori del PD…….(almeno voi di Sinistra)la vogliamo tutti una trasformazione della Società.
    MA QUESTO E’ TROPPO!! ! ! un pò di buon senso, c,…

  3. oggi l’unica protesta rimasta è quella di salire sui tetti ,da fastidio ,perchè se dura ,poi se ne occupa l’informazione che conta e allora viene fuori la vera situazione del paese , se dura poco e chi protesta scende dopo un giorno ,allora passa sotto silenzio ,e gli organi d’informazione di stato o filogovernative riescono ,a nasconderla,come è successo ,per la manifestazione di sabato contro il razzismo,di stato,solo (rai3,la sette.e ski.) Non si parla di infiltrazioni mafiose a milano, ma sui giornali berlusconiani,e nelle sue televisioni ,che sono 3+2 rai in prima pagina le minacce di morte ,che qualcuno ,come ad esempio FINI le descrive deliri di un folle,mentre in TV vengono descritte come complotti,a me sembra ,una cortina fumogena ,per ,distogliere dai fatti ben più gravi come ,l’alto tradimento di chi ha trattato con la mafia, questi signori ,stanno ancora indisturbati a presiedere ,in parlamento,in apparati dello stato,e qualcuno presiede nel CSM, NON VENGONO PERSEGUITI,MA SPARIAMO A ALZO ZERO su chi fa il suo dovere senza timore reverenziale,come il G.MISIANO,COLPEVOLE DELLA SENTENZA MILS, i giornali del premier ,sparano a zero su AUGIAS reo di fare trasmissioni di rai 3 contro il premier , tutto questo per far passare ,che chi parla delle escort del premier sia la stessa cosa dimenticando ,che le sue donnine le ha messe ministro ,e che ci sono riscontri intercettazioni, alcune cancellate ,specialmente ,quelle tra ,la carfagna,germini.che si davano consigli come fare certi servizzi che ,un CERTO SIGNORE ,PREDILIGEVA, in spece ,qualcuna si lamentava ,per certi gusti particolari che a loro non piaceva ,ma facevano ,per servire la causa, e le loro ambizioni.Non si fanno domande .perchè il premier teme i processi di stragi,cosa lo turba in quei processi,quando invece un presidente del consiglio dovrebbe essere il primo ad esigere chiarezza,e pretendere che piena luce sia fatta ,invece lui la vive come un attacco alla sua persona, questo dovrebbe ,far pensare i suoi alleati,ma invece si indignano pure,certo che se cade il re poi ,non possono più contare sui fondi smisurati per le campagne elettorali, almeno loro hanno un interesse,che non mi spiego,ma forse un giorno ,cè lo dirà DALEMA,IL PERCHE’di tanta unità con berlusconi,vosto che prima di andare a ballarò lo incontra in gran segreto. Cè qualcosa che non deve dire? magari in merito alle stragi di mafia?ma chissà ,VIOLANTE questa cosa la sapeva ed èra vicino a dalema.Oggi si fa le cortine fumogene, si trovano bombe,contro le istituzioni, ma si assolvono quelli che hanno permesso di tutto alG8 di genova, un ministro ,del governo,dice che una parte politica del paese ,vada a morire ammazzata, e poi ci si scandalizza se qualcuno scrive su internet la stessa cosa contro il premier, abbiamo pagato i talebani,da sempre ,senza dirlo ai nostri alleati,che ci hanno sostituito ,in operazioni di guerrra, mandandoli,contro ad attentati sicuri per qui soldati francesi che non conoscevano questo modo di operare sono stati uccisi,questo è guasi alto tradimento nei confronti dei nostri alleati. in ultimo berlusconi ,con i suoi avvocati ,e suoi parlamentari ,vogliono ristrutturare tutta la giustizia,per sfuggire a.processi e non fare indagini su di lui. ,Sembra che dopo tutto questo anche FRANCESCHINI gli venga qualche dubbio,e quindi debba fare una opposizione in parlamento.vediamo se sia di facciata per diventare segretario,o abbia preso coscenza che DIPIETRO ha ragione. GLI evasori non sono chi lavora e non ha un dignitoso stipendio e nemmeno una certezza nel futuro che oramai è devantato privilegio dei meno o di nessuno operaio normale di qualunque azienda .Sono chi portano beni nei paradisi fiscali ,invece magari di dare dignitosi stipendi che salverebbero l’economia interna motore trainante..anche questo è alto tradimento nei confronti del popolo italiano ,ma da noi è cosa normale da condonare con un piccolo pegno da pagare ogni tre o al massimo 5o6 anni, niente di che preuccuparsi,(portano fuori del territorio le produzioni) ,per lucrare ancora di più,chi tiene lavoratori estracomunitari in nero ,che essendo ricattabili x la loro situazione di clandestini ,vanno sempre a ingrossare le file dei manovalanti di attività criminali o aziende di riciclaggio di denaro sporco . ogni tanto lo stato chiede il pizzo attraverso le sanatorie fatte in modo tale che chi non può pagarlo rimane nell’anonimato,peggio di prima, QUESTO è QUANTO SUGGEDE IL RESTO SONO ILLUSIONI O CREAZIONI ILLUSIORIE DEL COMUNICATORE MEDIASET e suoi allegati

  4. CONFERENZA STAMPA
    P C Lavoratori
    Roma giovedì 22 ottobre

    (19 Ottobre 2009)

    Partito Comunista dei Lavoratori

    Direzione Nazionale – Via Marco Aurelio 7 – 20127 Milano
    ufficiostampa.pcl@libero.ithttp://www.pclavoratori.it

    CONFERENZA STAMPA DI MARCO FERRANDO
    DEL PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI

    Il Partito Comunista dei Lavoratori terrà una conferenza stampa a Roma il giorno giovedì 22 ottobre presso la sede centrale del PCL di via Casilina 283 alle ore 14:00 per presentare la campagna elettorale alle prossime elezioni regionali del Lazio.

    La conferenza vedrà la presenza di Marco Ferrando, portavoce nazionale del partito.

    La politica della regione Lazio negli ultimi anni ha visto alternarsi amministrazioni di centrodestra e centrosinistra che, al di là del diverso personale politico e in alcuni casi dei diversi settori imprenditoriali di riferimento, hanno operato in una sostanziale continuità di politiche economiche neoliberiste di forte impatto antipopolare.

    Prima Storace per cinque anni, poi Marrazzo hanno tragicamente perseguito scelte politiche ed economiche, a vantaggio del grande padronato, dei costruttori a scapito di lavoratori, pensionati, migranti e studenti.

    IL Partito Comunista dei Lavoratori la nostra organizzazione vuole affrontare questa scadenza elettorale per rappresentare le ragioni e gli interessi di quel mondo del lavoro- traditi dai “comunisti” che hanno sostenuto giunte padronali di centro sinistra – e di tutte le classi subordinate al capitale, presentandosi quale forza distinta, alternativa e contrapposta ai due poli dell’alternanza borghese e padronale .

    Roma, 19 ottobre 2009

  5. Ciao Paolo vedo che le mie previsioni erano sbagliate e stai vincendo la tua battagli ( mai stato così contemto di sbagliare). Buon lavoro. Gianpaolo

    P.s. Io continuo la lotta via email, ma con scarsi risultati.

    —– Messaggio inoltrato —–
    Da: Gianpaolo
    A: lazanzara@radio24.it
    Inviato: Mer 21 ottobre 2009, 12:04:59
    Oggetto: …ma sempre “alle spalle” come un gasparri qualsiasi???

    Caro Cruciani, mi scuso anticipatamente se uso uno dei termini che lei più disprezza e cioè servo. (n.b. Non sto dando del servo a Lei).
    Se io fossi un giornalista importante ascoltato ogni sera da migliaia di persone e dovessi prendere dal Passaparola di Travaglio degli spezzoni da far ascoltare al mio pubblico, avrei attinto del minuto 26 c.a. e successivi in cui il “losco figuro” di nome Travaglio illustra con la solita “faziosità” (anche i fatti sono faziosi, caro Cruciani???) le responsabilita dirette di Berlusconi che hanno causato il risarcimento. O la perte della sentenza definitiva di condanna di Previti che obbliga il giudice civile a quantificare il risarcimento e non a decidere se ne hanno diritto o meno.
    Se invece fossi un Brachino qualsiasi mi soffermerei sulla parte iniziale per denigrare Travaglio su alcuni eccessi verbali che quando parla a braccio si concede (serva schiocca, precaria). Stesso trattamento riservato al Misiano dal calzino turchese.
    Lei Cruciani in quale dei due si riconosce? Forse nel secondo, nel ruolo di manganellatore radiofonico, ma sempre “alle spalle” come un gasparri qualsiasi???
    Gianpaolo

  6. VATICANO CON FALCE E MARTELLO
    VATICANO: VATTIMO, RIVALUTA MARX? NON MI E’ CHIARO COME
    Roma, 21 ott. – (Adnkronos) – ”La sinistra ha largamente dimenticato e rimosso Karl Marx, ma il suo pensiero non e’ affatto in via di estinzione. E di Marx ancor oggi non si puo’ fare a meno. Per il resto, non mi sono chiari gli intendimenti della rivalutazione del Vaticano”. ……………..

    LEGGI TUTTO SU http://caneliberonlineblogspot.com/

    HASTA SIEMPRE

Lascia un commento