MESSAGGIO IN BOTTIGLIA;

 

MESSAGGIO IN BOTTIGLIA;

 

mittente ;  un uomo qualunque , un camionista cassintegrato precario 50enne

destinatario;  se esiste? un politico-oppositore con le palle.

 

A fronte dello squallore e dell’inutilità dell’informazione , salvo rarissime eccezioni, della pochezza del dibattito politico mi faccio l’editoriale da me…

Vorrei discutere con i signori politici di tante cose …vorrei fare domande  e visto che i servi-giornalisti non né pongono , che la classe politica nella sua stragrande maggioranza certamente non spicca per coraggio, lancio questo messaggio in bottiglia;

Caro cittadino dipendente nostro ,in funzione di politico, perché non dai una dimostrazione che il coraggio e l’orgoglio non sono parole che appartengono solo alla retorica dei funerali…magari di stato ? Visto che sei lì in parlamento messo da noi con un compito ben preciso non adempi al tuo dovere? Posso capire quando fai parte della maggioranza ..ti ha messo li LUI e solo a LUI devi rispondere non hai autonomia non hai nessun potere …hai come una chiave  a molla  sulla schiena Lui  ti da la carica e tu tic tic  tic esegui….ripeti le stesse cose in ogni dove ,interrompi chi cerca di confutare le tue balle , non argomenti mai…frasi fatte sempre le stesse..ma fai bene il tuo lavoro LUI a pensato per te e chi te lo fa fare di crearti problemi,,,porti a casa il tuo bel gruzzoletto alla faccia dei gonzi che ti hanno votato. Ma te dipendente-politico che sei all’opposizione non fai neanche bene il tuo lavoro….non avrai una chiavetta sulla schiena ma spesso non hai neanche un po di amor proprio. Qualcuno dei tuoi colleghi  alza la voce cerca di farsi sentire certamente anche in buona fede, ma è come se abbaiasse alla luna….le marionette dall’altra parte sono tante e si muovono all’unisono e tu nulla puoi…allora se io fossi in te sai che farei; lascerei quel teatrino di pupi scadenti …li manderai affanculo…lascerei che i burattini comandati dal moderno B-mangiafuoco compiano il disastro in solitudine e me ne andrei tra la gente per le strade a gridare ad arrabbiarmi a dire io non sono come loro , non voglio essere spettatore-complice di questo sfacelo, non voglio essere spettatore di leggi che fanno venire il vomito di ingiustizie che gridano vendetta.., tirerei fuori i coglioni e non solo per fare orge ma  per dimostrare che la dignità non è un optional…certo stai al calduccio in parlamento con un bel ristorante ed un lussuoso bar a prezzi da centro sociale…anche il gettone di presenza dovresti perdere e sono soldini…ma vuoi mettere la soddisfazione di mandare affanculo i burattini che rimarranno la dentro a collaborare con chi incendierà il teatrino…e poi i benefici che hai sono tali da ripagarti delle umiliazioni che subisci tutti i giorni …tu non conti nulla lì dentro..conta solo il signore di Arcore che da casa sua decide e tira le fila delle marionette che sono in parlamento….

Cittadino-politico-dipendente un atto di coraggio esci dal palazzo e lascia siano gli altri a sorbirsi l’olezzo di una classe politi in putrefazione…

Mi sa tanto che sto messaggio torna al mittente…

 

 

MESSAGGIO IN BOTTIGLIA;ultima modifica: 2009-11-29T17:41:00+01:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “MESSAGGIO IN BOTTIGLIA;

  1. Sono quasi sempre d’ accordo su quello che dici!
    Ma questa volta l’ idea che i parlamentari debbano uscire dal Parlamento mi piace tantissimo!
    Potrebbero organizzare un’Agora`davanti al palazzo, con tanto di telecamere e pubblico!
    Il 5 Dic TUTTI in piazza!!
    Un cittadino comune.

  2. non dirmi che il destinatario sia dalema,o fassino,o rutelli…perche se speri in loro stai frescoo,stanno li da 40 anni e senza arte ne parte continuano a farsi CORROMPERE anziche difendere gli ideali che DICONO LORO impersonano…
    buttiamoli ai pesci,votiamo in massa IDV e BEPPE GRILLO!!!!

Lascia un commento