FIOM, L’ULTIMO BALUARDO

la rete con la fiom.jpg

di Silvia Nulli

 

La destra di governo e la grande industria padronale perseguono oggi lo stesso obiettivo e con la stessa arroganza: i privare i lavoratori dei propri diritti, cancellando 50 anni di conquiste sindacali, ottenute a costo di dure lotte, e dare il via libera alle imprese, affinché si dedichino al liberismo più bieco e più sfrenato, in un mercato tanto globalizzato da poter mettere in concorrenza tra di loro soggetti a distanza di migliaia di kilometri…

 

Ma senza un lavoro che possa consentire salari e stipendi adeguati, che dia la sicurezza di un futuro alle famiglie, che permetta ai lavoratori di non rischiare la propria vita tutti i giorni per procurarsi il denaro necessario al mantenimento proprio e della propria famiglia, non riusciremo mai nemmeno a sconfiggere questa politica e questi politici senza vergogna: persone che non sanno nemmeno cosa sia il lavoro – non dico in una fabbrica, ma nemmeno altrove…persone che sono diventate ricche con la politica, cui non importa nulla se i lavoratori non riescono ad arrivare a fine mese.

 

La nostra costituzione recita che “l’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro”…ma vogliono trasformare il lavoro in libero sfruttamento da parte della imprese, togliere ai lavoratori ogni dignità e qualsiasi margine di decisione nelle scelte che riguardano le condizioni di lavoro.

Stanno impoverendo progressivamente le classi lavoratrici, mentre i profitti aumentano e la politica ingrassa….

 

Senza i diritti dei lavoratori e la dignità del lavoro non ci potrà mai essere alcuna legalità…mettiamocelo bene in testa.

 

Ecco perché è importante che tutti partecipiamo alla manifestazione della FIOM il prossimo 16 ottobre a Roma: una manifestazione che non riguarda solo i metalmeccanici, ma coinvolge tutti noi

 

La FIOM è stato l’unico sindacato che si è opposto al ricatto di Marchionne su Pomigliano e per questo è stato criticato ed addirittura criminalizzato,  l’ultimo sindacato di massa che è rimasto a difendere i diritti sotto attacco dei lavoratori contro lo strapotere delle imprese…questo mentre gli altri sindacati concertativi (e la stessa CGIL)- sempre più dei meri comitati di affari che tengono bordone agli industriali e al governo- vorrebbero il suo indebolimento definitivo; perché è “scomodo” che i lavoratori, dal basso si possano organizzare per trattare direttamente con il padronato e opporsi strenuamente ad ogni ricatto…

 

Ecco perché a questa manifestazione dobbiamo partecipare tutti.

 

Aderiamo in massa all’evento: http://www.facebook.com/event.php?eid=157214774301532

 

PS: So che Roma per molti di noi  non è esattamente dietro l’angolo…tuttavia le sedi locali Fiom mettono a disposizione dei pulmann a prezzi popolari…quindi non abbiamo scuse!

 

 

 

FIOM, L’ULTIMO BALUARDOultima modifica: 2010-10-09T12:01:50+02:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento