CHI ROMPE PAGA E I COCCI SONO I SUOI, anche nel “calcio”

asini.jpg

 

PRENDIAMO A CALCI IL CALCIO E I COCCI LI PAGA CHI LI ROMPE…

 

Quello che è successo ieri a Genova mi ha dato l’occasione per scrivere questo articolo che meditavo da tempo.

Nella società del falso il calcio , non inteso come sport ma come circo barnum, è una vera e propria iattura…

Può cascare il mondo di domenica che lunedi’ su tutti i giornali e nelle tv si parlare ugualmente e abbondantemente di calcio…

La domenica televisiva è popolata a livello nazionale e locale da giornalisti urlanti e da oche starnazzanti ….dei dementi che si azzuffano per  argomentazioni a lla maggior parte delle persone incomprensibili…e questa follia va avanti per ore come facciano a reggere non lo  so’…

Potrei citare decine di episodi incomprensibili ,me ne ricordo uno in particolare quello di un orda di “tifosi” urlanti che protestava per la squalifica di un giocatore miliardario ,che aveva provocato la tifoseria avversa facendo il saluto romano…per difendere il poverino ci furono scontri di piazza…

Ma l’elenco delle assurdità nel mondo del calcio potrebbero continuare all’infinito ; come quella del presidente del Mantova che non pagava i dipendenti della sua impresa ma pagava profumatamente i calciatori…

Mi si dira’ che è un evento di massa …e allora, intanto non né sono molto convinto…gli stadi sono sempre meno frequentati e in tv quando c’è una partita importante come se fossero tutti d’accordo la programmazione sugli altri canali è di livello infimo. Dicono che siamo in democrazia e allora applichiamola e applichiamo anche l’economia di mercato, trattiamo le società di calcio come tutte le altre senza sconti ne benefici…

Come le discoteche si pagano i “buttafuori “ così le società di calcio pagheranno interamente il costo per il mantenimento dell’ordine pubblico , i gestori poi ricaricano sui costi dell’ingresso e sulle bevande i costi della sicurezza altrettanto facciano le società sportive….oppure merita piu attenzioni chi và allo stadio piuttosto che in discoteca o al cinema, se sì vorrei qualcuno me ne spiegasse la ragione..

Per cortesia basta con la CAZZATA che il calcio è uno sport…nessuno sano di mente può pensare di vietare di dare calci ad un pallone…infatti qui’ non si parla di questo, qui si intende dire che i miliardari pallonari e le loro PSEUDO-tifosi si paghino loro i danni ed i costi sociali del calcio che a livelli alti ha la stessa genuinità del WRESTLING….

Lo sport fatto nelle scuole e nelle palestre pubbliche ha una funzione sociale e và supportato dalla collettività, le iniziative private se le paghino i privati sempre e comunque….

Il calcio è un arma di distrazione di massa , alimentata ad hoc per distrarre il “gonzo” da altro. 22 asini che corrono dietro ad un pallone e per questo vengono strapagati.. milioni di € che ogni settimana NOI paghiamo per fare proteggere dalle forze dell’ordine i 22 asini e i loro fans… decine di trasmissioni radio-televisive dove giornalisti che spesso non conoscono neanche la grammatica italiana, trasmissioni che PAGHIAMO noi, perchè i costi della pubblicità che infarcisce queste trasmissioni ricadono sul costo dei servizi e degli oggetti che acquistiamo… Le società di calcio sono un VERMINAIO di evasione fiscale e riciclaggio… Il CALCIO è solo un danno non porta nessun beneficio . E’ tutto falso 3/4 squadre da anni COMANDANO su tutto e su tutti al di fuori di ogni controllo, non credete alla cazzata della competizione sportiva ,NON esiste.Andare allo stadio non è fare sport è DIVERTIMENTO, per alcuni certamente una minoranza seppur rumorosa…, vuoi andare allo stadio bene PAGATI anche l’ordine pubblico tu che ci vai…

 

IL CALCIO MILIARDARIO NON E’ SPORT E’ MERDA ! IO NON VOGLIO ESSERE NE COMPLICE NE SPETTATORE DI QUESTA FOGNA .

 

I SOLDI SPESI OGNI DOMENICA DALLO STATO PER FARE GIRARE IL CIRCO BARNUM DEL CALCIO VENGANO DESTINATI ALLE FAMIGLIE  IN DIFFICOLTA’ CAUSA CRISI , CRSI SPESSO CAUSATA DAI PRESIDENTI DELLE SOCIATA’ CALCISTICHE , BERLUSCONI IN TESTA !

 

ASPETTIAMO , SICURAMENTE INVANO, CHE CI SIA UN POLITICO CHE PRESENTI UNA PROPOSTA DI LEGGE CHE IMPONGA ALLE SOCIETA’ DI CALCIO DI PAGARE TUTTE LE SPESE PER L’ORDINE PUBBLICO DURANTE LE PARTITE ED I DANNI CHE I SUPPORTER DEL CALCIO CAUSANO !

 

qui’ l’evento facebook ;http://www.facebook.com/event.php?eid=137935962920787

CHI ROMPE PAGA E I COCCI SONO I SUOI, anche nel “calcio”ultima modifica: 2010-10-13T16:58:00+02:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento