TUTTI HANNO DIRITTO AL BUNGA BUNGA…ANCHE LUI.

scazzi.jpg

Dopo i giorni passati a seguire la vicenda di quegli uomini coraggiosi abbarbicati sopra una gru a Brescia , che ci hanno dato una lezione di dignità ineguagliabile, penso sia il caso di occuparmi anche di paradossi e di follie che ormai purtroppo sono la normalità….

La cricca di Berlusconi  nega ad un loro potenziale estimatore la possibilità di entrare nel bel mondo del BUNGA BUNGA…

non è giusto ! per quale ragione il buon LELE ha  fatto di Ruby una stellina delle discoteche e , statene certi, presto anche un ospite fissa nella fogna televisiva ?

SIG LELE MORA PERCHE’ RUBY SI E CLAUDIO NO ?

Oltre tutto questo povero ragazzo ha subito un grave lutto e certamente le Barbere D’urso e i vari Sposini e i matrix o l’insetto della notte non si interesseranno più a lui…

ne un igienista dentale lo andra a prendere se ubriacandosi per dimenticare di essere stato dimenticato farà casino in qualche locale…

ma un giardiniere di arcore o la sorella di qualche ford escort non si può muovere a compassione e interessarsi della carriera televisiva di CLAUDIO  e che cazzo che almeno una volta la legge sia uguale per tutti .

Mi appello anche al presidente del consiglio:

” se inviti Claudio ad una tua festa e con lui balli il bunga bunga , ti prometto che tutto il disprezzo che provo nei tuoi confronti lo riverserò su chi fino ad ora ha dimostrato quanto tu e la tua cricca fate schifo…

Silvio darai uno schiaffo morale a tutti quelli che dicono tu non riconosca l’articolo 3 della costituzione, magari non sarà proprio la stessa cosa ..ma se almeno la legge secondo te la legge  non è uguale per tutt..i che almeno lo sia il BUNGA BUNGA !

 

VI INVITO A LEGGERE QUESTO ARTICOLO( http://www.giornalettismo.com/archives/96116/caso-scazzi-fratello-sarah-chiede/ ) SE NO CREDETE IO OGGI MI SIA FATTO 4 CANNE…

p.s. di certo mi devo prendere un plaisil per non vomitare…

TUTTI HANNO DIRITTO AL BUNGA BUNGA…ANCHE LUI.ultima modifica: 2010-11-16T23:19:00+01:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento