I BOCCALONI DELLA RETE…..

puerta del sol, madrid, feriti, cariche , crisi

Madrid il corteo grida: “Su Su, tutti a combattere!”. La polizia è col popolo… e i fessi ingenuotti abboccano alla favoletta che la polizia  si schiera con i manifestanti…

questo è uno dei tanti titoli che compaiono in rete facendo passare il messaggio che la polizia in spagna si è schierata con i manifestanti…

cercando di ristabilire una verità storica e soprattutto logica ho postato in giro questi commenti , ma la vedo dura sperare nell’avverarsi di un sogno o nel concretizzarsi di una favola è meglio che fare i conti con la cruda realtà…certo c’è chi sperava in Berlusconi e poi in Monti e vuoi mettere con la favoletta melensa della polizia che si schiera con il popolo..

 

 un altra cazzata come quella della foto di Francoforte con la polizia senza caschi, bella forza faceva un caldo bestia la manifestazione era tranquilla ed erano senza caschi…quando manifesta la CGIL non li vedi mai con i cashi in testa e gli scudi alzati….piantiamola di sperare nei mercenari


.


MA CHE SENSO HA SCRIVERE STE BUFALE EDULCORATE….VA BENE CHE CREDERE in babbo natale fà sentire bene…domando all’autrice se conosce i protocolli comportamentali delle forze dell’ordine durante servizi di ordine pubblico. se non li conosce gli spiego che indossare i caschi , alzare gli scudi è segno che la manifestazione stà diventando tesa e potenzialmente pericolosa e ciò avviene quando la polizia nota la formazione di cordoni di difesa dei manifestanti e quando questi si coprono il volto o indossano cashi da motociclista. Se la polizia alza gli scudi indossa i caschi abbassa la visiera senza motivo è essa stessa a fare salire la tensione facendo credere alla possibilità di un attacco violento alla manifestazione, quindi per cortesia se non si hanno questi rudimenti di base sulla gestione di ordine pubblico è meglio evitare di spacciare normali procedure militari per favolette alla volemose bene


vanno creati rapporti di forza numerici e di determinazione affinchè non possano infliggere soprusi a chi manifesta, certo è più facile appellarsi al boia affinchè si ravveda fà tanto political correct, ma la rivoluzione sociale non è un pranzo di gala, leggo certi commenti e mi viene in mente il 15 ottobre 2011…nei giorni precedenti tutti volevano dare fuoco alle banche quando poi alcuni, se pur maldestramente, ci hanno provato si sono trovati contro quei tutti che il giorno prima subdolamente aizzavano, ne ho piene le palle dei non violenti a prescindere

 BASTA CON QUESTE CAZZATE ALLA VOLEMOSE BENE E’ PRASSI CHE CASCHI E PROTEZIONI VENGANO INDOSSATE SOLO IN CASI DI MANIFESTAZIONI OVE LA TENSIONE E’ ALTA, VI RISULTA CHE ALLE MANIFESTAZIONI DI CGIL CISL E UIL LA POLIZIA INDOSSI CASCHI E INNALZI GLI SCUDI ‘ MA CI SIETE MAI STATI IN UN CORTEO CONFLITTUALE?

I BOCCALONI DELLA RETE…..ultima modifica: 2012-07-16T16:15:00+02:00da paolopapillo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “I BOCCALONI DELLA RETE…..

  1. Ma sono le divulgazioni di IXR ma cosa vi aspettate da gente che se la fa con fascisti e complottisti e poi per ritornare nei ranghi postano 4 articoli sul g8 ,Aldrovandi e TAV . Sono quelli che hanno sponsorizzato la manifestazione ProAssad dove signora Assad va fare Shopping come Maria Antonietta .Ottimo esempio quello del 15 . Mollate sti siti pagati chissa’ da chi per divulgare balle e distogliere attenzioni amici della peggior feccia che circola in rete . (A)

Lascia un commento